CONSULENZA TAROLOGICA - La Via dei Tarocchi di Flo'
l’Associazione “La Via dei Tarocchi” il cui scopo e’ diffondere lo studio e la conoscenza dei Tarocchi in chiave psicologica come specchio dell’anima, per una crescita evolutiva e spirituale interiore, attraverso gli Archetipi dei Tarocchi, per una maggiore consapevolezza e chiarezza di se’ stessi e delle situazioni, utilizzando anche l’energia degli Angeli tramite gli insegnamenti, le carte e i Tarocchi degli Angeli creati da Doreen Virtue e l’energia universale del Reiki.
Tarocchi , Reiki , Angeli , carte , crescita spirituale , anima , Doreen Virtue , consulti , corsi , eventi , letture telefoniche , fiori di bach , tarocchi degli angeli, Tarocci Bologna
51279
post-template-default,single,single-post,postid-51279,single-format-standard,edgt-core-1.1.2,ajax_fade,page_not_loaded,,vigor-ver-1.8.1,vertical_menu_enabled, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

CONSULENZA TAROLOGICA

CONSULTO DI TAROLOGIA

Un consulto di Tarocchi in chiave tarologica, è un vero e proprio counseling, una relazione d’aiuto che intercorre tra due persone, in cui una si rivolge all’altra per cercare di rispondere ad un bisogno specifico, relativo all’ambito familiare, ai rapporti affettivi, agli ambiti lavorativi e di autorealizzazione e in tutti quei momenti di confusione dove si ha bisogno di fare chiarezza per trovare i punti di forza che aiutano a cambiare uno stato e/o situazione.
Questo lavoro si può fare anche attraverso i Tarocchi e gli Archetipi.
Chi attrae persone e situazioni, è l’inconscio, non la mente.
La mente, mente.
Carl Gustav Jung invita a rendere conscio l’inconscio, altrimenti lo chiameremo destino.
Una lettura tarologica aiuta a portare alla luce l’ inconscio attraverso i simboli dei Tarocchi.
Molti tarologi hanno alle spalle studi di psicologia, esperienze di vita personale, percorsi che hanno intrapreso per la loro crescita spirituale.
Questo tipo di consulenza è un vero e proprio cousenling, dove il tarologo diventa un counselor, dove lo strumento principale in una lettura, è l’ascolto e la parola.
“Il Counselor è un agevolatore della relazione di aiuto che sostiene il cliente nel processo di consapevolezza per una maggiore autonomia rispetto alle scelte di vita. È un professionista che lavora sulla salute e sul benessere psicofisico, orienta, sostiene e sviluppa le risorse della persona. Le competenze di base del Counselor sono relative al saper essere una persona empatica, congruente, autentica, consapevole dei propri valori, sensazioni e pensieri, disponibile all’accettazione incondizionata. Il Counselor utilizza molte tecniche: ascolto attivo che evita giudizi e interpretazioni; esplorazione con domande aperte e chiuse; chiarificazione per incoraggiare l’elaborazione; parafrasi per aiutare il cliente a focalizzare il contenuto del suo messaggio ed enfatizzarlo quando l’attenzione sui sentimenti è prematura; riformulazione per incoraggiare a consapevolizzare ed esprimere emozioni, sperimentarne l’intensità per poterle gestire; delucidazione per connettere elementi multipli, identificare un tema ricorrente e fare il punto per ulteriori obiettivi. La relazione costruita è fatta, così, di riconoscimento, rispetto e congruenza, e favorisce l’auto-comprensione e l’auto-esplorazione.”
[Claudia Montanari in Dizionario Internazionale di Psicoterapia, 2012]
Quando si sta male e si va dal medico, bisogna raccontare e spiegare come ci si sente, cosa è successo.
Lo stesso avviene in una consulenza tarologica.
Esporre le problematiche, raccontare il proprio stato d’animo, avere un argomento per quale porre domande.
Per questo non è possibile fare letture generiche, senza avere un’idea di cosa chiedere e delegare il “fato”.
Per questo tipo di letture, ci sono altri “oracoli” da consultare.